Prepar3D (P3D): l’erede di FSX? - Prepar3D (P3D): The Heir of FSX? (aggiornamento alla versione 2.2 dell'aprile 2014 - update v. 2.4 on october 2014)

Da qualche anno si parla sempre di più di Prepar3D, il simulatore progettato dalla Lockheed Martin.
Avete sentito bene, proprio quello che costruisce l’F 35! Sarà l’erede tanto atteso di FSX?

For some years we talk about more than Prepar3D, the simulator designed by Lockheed Martin. 
You heard right, just what builds the F 35! It will be the long-awaited heir to FSX?

FSX ha  spento da poco le sue 8 candeline e ancora non ha trovato un erede. X-plane, per bocca del suo creatore, non si considera tale, e Flightgear, il free simulator, non ha ancora trovato il suo momento di gloria. Ma qualcosa sta per cambiare.
Le vicende che hanno coinvolto Flight , quello che doveva essere il successore di FSX, le conosciamo tutti: Microsoft ha alzato bandiera bianca dopo un investimento di milioni di dollari. Nel frattempo l’evergreen FSX, anagraficamente un magnifico anziano con ancora tanta grinta in corpo, giace su un binario morto. Certo si da sempre da fare e a distanza di anni riesce ancora a stupire sia per la grafica (non certo per le dinamiche di volo) sia per l’immenso mercato degli addon, vera carta vincente di Microsoft (che però non l’ha capito in Flight).
All’orizzonte però qualcosa si muove e si chiama Prepar3D acronimo P3D. Cosè? È una piattaforma di simulazione sviluppata, niente di meno, che dalla casa aeronautica Lockeed Martin (LM).
Allora analizziamolo nei dettagli.

1. STORIA

Lo sviluppo di questo simulatore nasce nel 2009 quando LM  acquista da Microsoft il codice sorgente ESP, per intenderci quello di FSX SP2. Nel 2010 la LM, al fine di portare avanti lo sviluppo del prodotto, assume  il personale della ACES Studio (la casa che ha progettato FS9 e FSX) licenziato in tronco da Microsoft.
Lo sviluppo ha visto l’uscita di varie versioni che qui di seguito elenco per dovere di cronaca:
versione 1.0 rilasciata nel novembre 2010
versione 1.1 rilasciata nell'aprile 2011
versione 1.2 rilasciata nel settembre 2011
versione 1.3 rilasciata marzo 2012
versione 1.4 rilasciata ad agosto 2012
versione 2.0 rilasciata nel novembre 2013
versione 2.1 rilasciata nel febbraio 2014
versione 2.2 rilasciata nell'aprile 2014
versione 2.3 rilasciata nell'agosto 2014
versione 2.4 rilasciata nell'ottobre 2014
La versione 1.0 e le sue release fino alla 1.4 non hanno avuto grande critica positiva, anzi sulla rete alcuni mettevano in evidenza il fallimento del software al pari di quello dell’aereo F35 che, peraltro, la LM costruisce.
Con la versione 2.0, la successiva variante 2.1 e le patch 2.2 e 2.3 le cose sono molto migliorate e ora il simulatore raccoglie critiche più favorevoli.
La LM indica nel suo sito, a scanso di equivoci (che ci furono per il nascente Flight), che Prepar3D non è un prodotto per il gioco, le EULA spiegano che Prepar3D può essere utilizzato per scopi diversi da quelli personali e d’intrattenimento. Gli appassionati  ludici sono avvertiti, P3D non è un videogioco.
Per dovere di cronaca l’analisi la versione presa in considerazione in questo post è la 2.0 con la sua release 2.1.

2. CARATTERISTICHE TECNICHE (in rosso i nuovi aggiornamenti alla versione 2.4)

In data 10 ottobre è uscita la nuova versione 2.4 che ha implementato la precedente con nuove caratteristiche e correzione di bugs. 

-Active Sky Next has just been upgraded officially to SP1 and brings dozens of new features, improvements and adjustments to raise the bar even further in high fidelity weather simulation for Prepar3D v2.4:

-Higher Performance
New cloud depiction techniques, new storm depiction variations, and improved smooth theme reloading brings new levels of performance with reduced cloud-drawing overhead

-Increase Data Resolution and Coverage
Enhanced global gridded weather data synthesis provides new kinds of data and over 10 times the previous resolution, offering much improved realism and coverage for all kinds of conditions in all areas, regardless of availability of METAR reports

-Improved Oceanic and Sparse-Coverage Weather Accuracy and Variation
Utilizing the new data resolution and coverage, oceanic and sparse-coverage flights now include realistic weather conditions and cloud coverage that does not rely solely on interpolation

Improved cloud-based effects
A new local cloud detection process greatly improves the synchronization of cloud-based effects including visibility reduction and turbulence

-New in-sim Weather Request Menu
Receive weather updates for local area, flight-plan stations, and winds aloft via an integrated SimConnect text menu that can be used directly within the simulator

-New Prepar3D-based Enhancements
ASN for P3D is now compatible with P3D v2.4 and includes additional performance tuning specific to P3D

New Dynamic Positional Variation for Sigmets and Airmets
Airmets and Sigmets are now fully dynamic and provide variable conditions simulation for turbulence and icing in addition to convective activity

-Improved Stability

New installation and configuration routines provide a smoother user experience


Le versioni 2.0 e varianti successive (2.1 e successive) hanno eliminato molti bug e difetti che attanagliavano  le precedenti portando nuovi aggiornamenti quali:
- il sistema di rendering di base in Prepar3D è stato completamente revisionato e aggiornato dalle DirectX9 alle DirectX 11. Prepar3D è ora in grado di sfruttare al meglio moderno hardware grafico. Questo ha due vantaggi principali per l'utente ovvero l’aumento delle prestazioni, il controllo su ciò che viene visualizzato e  la possibilità di avere moderne funzioni di rendering tra cui un sistema di shadow completamente dinamico, comprese le ombre della cabina di pilotaggio, le ombre sul terreno, un nuovo sistema di illuminazione HDR con tono mappatura che porta maggiore realtà quando si vola in ogni momento della giornata, in aggiunta alla nebbia volumetrica e una maggiore fedeltà delle nubi e clima.
- l'introduzione di una nuova versione Professional Plus di Prepar3D per l'addestramento militare. E’ stato aggiunto un sistema completamente configurabile, dinamico delle armi per consentire all’utente  militare di sviluppare la capacità per formare piloti  e addestrarli sulle armi di bordo. Sono inclusi, bombe, missili, e armi di bordo;
- un SDK aggiornato tra cui molte caratteristiche richieste e una nuova API iSimObject che consente agli sviluppatori il pieno controllo sui loro SimObjects  consentendo di implementare i propri modelli di volo, aerodinamica e fisica nelle simulazioni.
-un nuovo sistema personalizzato di post-process che consente agli sviluppatori di scrivere effetti personalizzati da applicare all'immagine rendering e di personalizzare ulteriormente l'immagine di Prepar3D.
- di quattro nuovissimi veicoli aerei quali: Lockheed Martin F-22 Raptor da IRIS Flight Simulation Software, Lockheed Martin F-35A da Dino Cattaneo, Beechcraft Bonanza A-36 di Carenado ed
Extra 300S da Alabeo in aggiunta ai Maule Orion, Piper J3 Cub, Mooney Bravo, Robinson R22, Beechcraft Baron 58, Beechcraft King Air 350, P-38 Lightning, Neptune Submersible, Lockheed Constellation, Mooney Acclaim, T-6 Texan, Lockheed P-38 Lightning courtesy of Just Flight Inc, Lockheed C-69 Constellation “Connie” courtesy of Just Flight Inc. Comunque si possono inserire addon free scaricabili dal web in quanto i maggiori siti di simulazione incominciano a rendere disponibili download  di velivoli di terze parti, nonché gli aerei scaricabili dal bellissimo sito di Dino Cattaneo
Ma quali sono le caratteristiche di simulazione? Vediamo così come ce le presenta il sito di P3D:
- Mondo virtuale con 40 città dettagliate e più di 24.900 aeroporti;
- Include autostrade, linee aeree e marittime veicoli e traffico, così come il bestiame e animali selvatici;
- La terra è riprodotta in WGS 84;
- Modelli personalizzabili, basate su dati grafici e modelli;
- Topografia precisa e texture areali fedeli;
- Sistema tempo reale, tempo continuo, stagioni e una varietà di effetti luminosi modificabili;
- Controllo del traffico aereo reale;
- Biblioteca di velivoli e oggetti espandibili.
Di seguito gli screenshot delle videate d'inizio.















3. REQUISITI MINIMI DI SISTEMA


Viene subito da chiedersi se il nostro PC avrà la forza di processare P3D, come successe all’epoca per FSX. Il sito Prepar3D fornisce i requisiti minimi di sistema per far girare il software.
Parto dal presupposto che la sorgente di P3D è quella di FSX, (alcuni, forse ingenerosamente, dicono che è un FSX migliorato) quindi con PC di media potenza dovrebbe girare. Dico dovrebbe in quanto il software impegna molto più la GPU  quindi suggerisco un’adeguata scheda grafica almeno di media potenza. Infatti la caratteristica tecnica principale di P3D risiede sul carico di lavoro, che distribuisce su più core della CPUe sulla la GPU, cosa che non poteva fare FSX che fu progettato quasi nove anni fa, quando i core vedevano la luce, (anche se alcuni ora ipotizzano una scelta allora strategica di Microsoft). Il risultato è che il frame rate di P3D è più basso di FSX proprio perché lavora sui core e sulla GPU (mediamente tra i 25 e i 30 FPS) e l’immagine rimane  fluida e scorrevole. Per esempio atterrare con 22FPS in FSX e 22FPS in P3D, non è la stessa cosa; abituati allo stress che FSX imponeva alla CPU, sembra incredibile che P3D possa lavorare bene a così bassi FPS.
Nei feedback (riferiti alla versione 2.0 e la successiva release 2.1) ho trovato pareri discordanti sul funzionamento e la fluidità di P3D, ma ancora è troppo presto poter emettere delle sentenze in quanto la versione 2.1, che dovrebbe risolvere tanti bug e problemi, è uscita nel febbraio di quest’anno.
P3D gira a 32 bit come FSX. Infatti il source code  è quello di FSX, quindi bit  i programmatori della LM, per non riscrivere tutto il codice ESP a 64 bit,  lo hanno lasciato originale, anche perché, dicono, la maggior parte degli addon free non avrebbe potuto girare. Comunque è in previsione una futura release a 64 bit che è già stata messa in cantiere.
Vale la pena leggere l’articolo tecnico di Beau Hollis, uno degli sviluppatori di P3D fornisce delle raccomandazioni tecniche sul rendering e prestazioni. Dimenticavo di dirvi che P3D non gira con Mac.

Requisiti minimi di sistema secondo la LM

4. MARKETING E PREZZI


P3D presenta  5 versioni che possono essere scaricate solo dal sito (non è possibile acquistarlo con CD, cosa ribadita qualche giorni fa da Wesley L. Bard, the Software Manager of the Prepar3D Program):
- Professional License (P3D v.2 PRO): 199 $
- Professional Developer License (Developer PRO): 9.95 $ al mese
- Academic license (P3D v.2 Academic): 59.95 $ per licenza
- Professional Plus license (P3D v.2 PRO PLUS): 2300.00 $ per licenza. Dispone di funzionalità aggiuntive specifiche per l'addestramento militare
- Pro Plus developer license (Developer Pro Plus): 19.95 $ al mese (solo per gli sviluppatori di addon)
Sui forum ho letto molte critiche sulla tipologia di prodotto e sui prezzi. LM sulle sue EULA dichiara che P3D non è un video gioco,  ma un simulatore professionale soprattutto per l’addestramento militare (visto la casa costruttrice è ovvio!) e che rilascia il prodotto calibrato per chi ne deve fare uno specifico uso. Quindi il Professional Plus licensemilitary training where combat scenarios involving a complement of weapons and sensors can be rehearsed” ha un prezzo quasi proibitivo di 2.300,00$ per licenza, mentre gli sviluppatori di software e addon possono scegliere tra Professional Developer License o il Professional Plus license rispettivamente a 9.95 $ e 19.95$ al mese (si possono anche comprare pacchetti di più mesi), gli appassionati “home virtual pilot”, hanno a disposizione la versione Academic che costa circa 59 $, circa 46 euro, direi un costo più che accettabile!
Inoltre la politica di LM è quella di far pagare la versione principale e non le release, quindi chi ha comprato la versione 2.0 l’aggiornerà gratuitamente alla versione 2.1.


Versioni e specifiche



5. COMMENTI E VALUTAZIONI


Premetto che io non ho testato personalmente P3D, di conseguenza le mie valutazione sono state effettuate in base a quanto riportato sia dai vari forum, sia dal sito ufficiale di P3D, sia dalle interviste a sviluppatori e beta tester di P3D.
I commenti su P3D sono contrastanti, ma giova ricordare che la maggior parte sono riferiti alle versioni 1.3 e 1.4. Per la versione 2.0 c’è un cauto ottimismo, c’è chi lo trova ottimo e chi si aspettava di più. Chi ha un PC di medie performance, comunque non può che apprezzarne le caratteristiche, anche se alcuni lamentano un calo del frame rate che comunque non inficia la fluidità dell’immagine, in quanto, come detto prima, lo sforzo è stato spalmato sui core della CPU e soprattutto sulla GPU.
La release 2.1 ha eliminato molti bug lamentati sulla 2.0, e prova è che le recensioni su questa versione sono nettamente migliori .
Kosta, noto beta tester per  FSX e P3D, ha postato sul suo blog questo interessate articolo nonché  una comparazione tra P3D e FSX.
Per dare pluralità e una visione globale sulla valutazione del simulatore posto alcuni link che riportano ai forum (relativi alla versione 2.0):
- pvi;
Prima di esprimere una valutazione obiettiva e corretta possibile ritengo opportuno fare delle considerazioni su Prepar3D 2.0 e 2.1:
- sviluppa il source code di Microsoft ESP mantenendo la compatibilità con Microsoft Flight Simulator X, anche nella sua architettura interna;
- consente a migliaia di componenti aggiuntivi di FSX di essere utilizzati;
- migliora notevolmente le caratteristiche di simulazione, ci sarà tempo per sviluppare ulteriormente il prodotto e questo fa sì che P3D non muoia come FSX;
- distribuisce i carichi lavoro sui core della CPU e sulla GPU e questo rende più fluida l’immagine anche con FPS bassi; quindi non dovremo assistere a crisi collettive di simmer, come nel 2006, dove solo un’elite (ovvero chi aveva comprato un PC da qualche mese) poteva usare FSX (peraltro scarno e con colori del terreno orribili) con settaggio minimo.
- REX, UTX possono essere integrati su P3D, mentre tra poco sarà rilasciata la versione di Orbx per P3D. È opportuno controllare se gli addon (soprattutto quelli pay) sono compatibili e per questo ci viene in soccorso un elenco di prodotti compatibili ;
- Con il migration tool possono essere trasformati  programmi e addon di FSX che così possono girare  su P3D. Per ulteriori informazioni torna utile un ottimo tutorial di flight sim Estonia .
Viste le considerazioni espresse sopra non posso che fornire una generica ma cauta valutazione positiva, visto il breve tempo occorso dall’uscita della versione 2.1. E’ ovvio che il simulatore soffre di peccati di gioventù e che qualcosa dovrà essere migliorato, ma è anche vero che già si parte da una base solida e consolidata che è quella di FSX. Tuttavia ci sono dei punti cui non ho trovato esaustivi chiarimenti, in particolare due:
- non ho letto se P3D ha comportamenti fedeli riguardo le dinamiche di volo. Insomma queste rispecchiano la fluidodinamica? Per intenderci, sono all’FSX maniera, dove possiamo fare un looping con un ferro da stiro basta che questo abbia scritto i parametri di volo di un Typhoon?
- qual è la differenza tra la versione Professional Plus license (P3D v.2 PRO PLUS) indicata per l’addestramento militare al costo di 2300,00 $ e l’Academic versione casalinga per i simmer, a 59,00$? Le due versioni rispecchiano gli stessi concetti di aerodinamica? E se sì perché tanta differenza nel prezzo? Solo per qualche aereo militare o qualche bomba in più? Non posso credere che un simulatore di volo indicato per usi militari, peraltro di una casa aeronautica che costruisce aerei militari,  possa esprimere la fisica del volo di FSX a 2300,00 $!
Comunque confermo che Prepar3D è un simulatore che a tutti gli effetti considero il successore di FSX (se non altro per il codice sorgente) e sono sicuro darà nuovo impulso al mondo dei simmer che negli ultimi anni era entrato ormai in catalessi. Tant’è che anche ADE (Airport Designer Editor), il famoso tool per la costruzione degli aeroporti, ha aggiornato a P3D con la versione 1.60.
Qualcosa si muove e questo non può che essere uno stimolo per noi simmer.








NEW VIDEO VERSION 2.2
AGGIORNAMENTO APRILE 2014 - UPDATE APRIL 2014








Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...