Aeroporti più pericolosi del mondo - Most Dangerous Airport in the Word

Con questo articolo inizio una serie di post sugli aeroporti più pericolosi al mondo e le procedure di avvicinamento connesse con la simulazione, con filmati e mappe. Allacciate le cinture!

The most dangerous airports in the world, where approaches are extremely difficult.

Un’occhiata alla check list che già conosci a memoria, controllo velocità, flap, controllo quota, carrello, controllo traffico visivo, controllo velocità, chiamata radio per il finale, ancora flap, vento al traverso con correzione di pedaliera, velocità, mano ben salda sul volantino, uno sguardo fuori e vedi davanti la pista. Tutta per te, magari tremila metri di macadam che ti consentono un atterraggio tranquillo. 
Gli atterraggi non sono mai facili, ma in alcuni aeroporti è al cardiopalma. Oltre allo stress procedurale in cabina si aggiunge quello dell’avvicinamento, vi sentite responsabili della vita di altre persone, soprattutto quando le condizioni di decollo e di atterraggio sono più rischiose e c’è bisogno di abilità e talvolta fortuna per portare a terra il vostro aereo. Allora mettetevi ai comandi di un B 747 e provate a rasare la testa ai turisti sulla spiaggia di Maho Beach.



PRINCESS JULIANA AIRPORT - ST. MARTEEN


Questo aeroporto internazionale serve la parte olandese dell'isola di Saint Martin. L'aeroporto Principessa Giuliana è famoso per la sua pista di atterraggio, originariamente orientata 09/27. Essa è lunga soli 2.180 metri, appena sufficienti per velivoli come il Boeing 747. A causa di questo particolare e del fatto che gli atterraggi alla pista 28 sono proibiti, a causa delle montagne retrostanti, gli aerei devono forzatamente atterrare alla pista 10, passando a bassissima quota sopra la spiaggia di Maho Beach. Di conseguenza, la spiaggia è divenuta un luogo molto frequentato dai turisti e appassionati di fotografia aerea, che vi si recano per provare l'ebbrezza di vedere enormi velivoli passare in volo a pochi metri da terra, o di essere investiti dal vento fortissimo causato dal getto dei motori. 

1. Scenery Download:

2. Carte navigazione e avvicinamento - Navigation and approach chart:

3. Video






JUANCHO YRAUSQUIN AIRPORT SABA 


Aeroporto Juancho Yrausquin  -  Juancho Yrausquin airport  -  Saba 

L'aeroporto è dotato della pista di decollo/atterraggio più corta al mondo (meno di 400 m); ciò, unito alla posizione della struttura, arroccata a strapiombo su delle scogliere alte 20 m e fiancheggiata da rilievi collinosi, fa dell'impianto uno dei più pericolosi al mondo.
Sebbene l'aeroporto sia ufficialmente chiuso al traffico (due X sono dipinte alle estremità della pista), le autorità delle Antille olandesi derogano a tale divieto e consentono il regolare svolgimento delle operazioni di volo. A causa delle caratteristiche della struttura, possono operarvi solo aerei che richiedono spazi ridotti, come i DHC 6 Twin Otter, per atterraggio e decollo o elicotteri.

1. Scenery download:


2. Carte navigazione e avvicinamento - Navigation and approach chart:



3. Video:


Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...