P3D 64 bit. Verità o indiscrezioni? - P3D 64 bit. Rumors or truth?

Girano sempre più frequentemente indiscrezioni circa una prossima uscita di P3D a 64 bit. Questo sarà un notevole passo avanti poichè si svilupperanno nuove potenzialità e una nuova vita operativa per FSX/P3D.

There are more and more frequently rumors about an upcoming relased of 64-bit P3D. This will be a significant step forward as it will open up new scenarios for simulation and a new life for FSX / P3D.

Sembra che qualcosa stia cambiando nel mondo della simulazione; infatti si vocifera di una prossima versione di P3D costruita con un’architettura a 64 bit. Se ciò fosse vero si aprirebbero possibilità di simulazioni a più ampio spettro, con grafiche e velocità migliorate.
Ma cosa significa architettura a 32 o a 64 bit?
Spieghiamo le differenze tra sistemi a 32 e a 64 bit. Attualmente i simulatori derivati dal motore grafico ESP di MS FSX come FSX-SE e P3D sono progettati con l’architettura a 32 bit, la stessa con la quale nel lontanissimo 2006 la Microsoft rilasciò l’allora futuristico FSX, tenendo conto che i sistemi operativi dell’epoca erano progettati solo per quella architettura (correva il sistema operativo XP). Undici anni dopo (anni luce nel mondo dei videogiochi e della simulazione) ci ritroviamo ancora con i simulatori con il codice sorgente FSX a 32 bit, benché gli OS, da Windows 7 in poi (escludendo VISTA per motivi di stabilità), siano a 64 bit.
Faccio un esempio. Il vostro computer è attraversato da una serie di tubi che possono essere ampi 32 e 64 bit. Con quelli da 32 c’è la possibilità che il transito di un grande flusso di dati ostruisca il tubo e quindi si assiste a un rallentamento o a un blocco dei processi di calcolo, poichè ciascuno di essi deve prima terminare un processo affinchè ne possa iniziare un altro. Il tubo da 64 può sopportare una maggiore velocità di passaggio e quindi una maggiore fluidità di dati, quindi il PC può processare un maggior numero di calcoli. Ecco è tutto qui!
Oggigiorno tutti i PC hanno sia il processore che OS con l'architettura a 64 bit che coabita con quella a 32 bit (086), da Windows 7 in poi .

Screenshot di un PC da dove si evince il quantitativo di memoria RAM utilizzabile è pari a 3.87 Gb

Com’è noto i simulatori (in generale tutti i videogiochi) mettono a dura prova la CPU che succhia abbastanza memoria RAM. I sistemi operativi a 32 bit sono in grado di riconoscere fino a 4GB di memoria RAM, ma non sono in grado di gestirne oltre 3,25GB in quanto i restanti 750 MB vengono impegnati per le periferiche di sistema. Quelli a 64 bit gestiscono un range di RAM da 16 a 192 Gb (supportata) a secondo le potenzialità del vostro PC e il sistema operativo istallato, tenendo conto che il simulatore a 64 bit potrà sfruttare una maggiore memoria RAM disponibile (da 16 a 32 Gb), quindi si potrà aumentare il settaggio relativo alla complessità degli scenari, effetti, ecc.

Con il software gratuito Speccy si può fare uno screening del proprio PC. A fronte di una memoria totale di 3.87 Gb possiedo invece una memoria disponibile di 1.34 Gb . La differenza è impegnata per l'utilizzo da parte del BIOS, della scheda video e dei driver.


Oltre alla gestione della memoria i sistemi operativi Windows a 64 bit offrono i seguenti vantaggi:
  • Protezione esecuzione programmi: i sistemi operativi a 32 bit impiegano una protezione basata su software mentre i 64 bit una protezione hardware;
  • Protezione di patch del kernel: disponibile solo nei sistemi operativi a 64 bit, impedisce ad un programma di danneggiare il kernel del sistema;
  • La firma dei driver : i sistemi operativi a 32 bit accettano driver senza firma digitale che potrebbero in alcuni casi creare instabilità (crash) nel sistema, mentre con i 64 bit questo non può accadere, in quanto l'installazione avviene solo nel caso in cui il driver sia certificato e firmato digitalmente dallo sviluppatore.
Di seguito alcune FAQ relative alle differenze tra sistemi operativi a 32 e 64 bit:

Perchè le versioni a 32 bit di Windows Xp, Windows Vista e Windows 7 riconoscono 3,25 GB di RAM?
Sebbene i sistemi operativi a 32 bit siano in grado di riconoscere fino a 4GB di RAM, le versioni di Windows a 32bit non sono in grado di gestire oltre 3,25GB di RAM in quanto i restanti 750 MB vengono impegnati per le periferiche di sistema.

E' possibile utilizzare un sistema operativo a 64bit con un processore a 32bit ?
No, un sistema operativo a 64 bit per funzionare necessita obbligatoriamente di un processore a 64bit.

E' possibile utilizzare un sistema operativo a 32bit con un processore a 64bit ?
Si è possibile, tuttavia il sistema operativo impiegherà il processore a 64bit come se fosse un 32bit, pertanto si perderanno tutti i benefici offerti dalla tecnologia a 64bit.

Disponendo di un sistema operativo a 64 bit e di un processore a 64 bit automaticamente tutti i software gireranno a 64 bit ?
No, i software devono essere programmati sin dalla "nascita" per girare a 64 bit, per questo motivo in commercio esistono programmi commercializzati in due versioni differenti (a 32 bit e 64 bit).

Un software progettato a 64 bit funziona su sistemi operativi a 32 bit ?
No, è necessario disporre di un sistema operativo a 64 bit, altrimenti il software non permette l'esecuzione dell'installazione.

Un software progettato a 32 bit funziona su sistemi operativi a 64 bit ?
Generalmente si, ma non sempre. Un sistema operativo a 64 bit è in grado di emulare un ambiente operativo a 32 bit permettendo l'esecuzione di software 32 bit, tuttavia l'emulazione non è sempre garantita. Va precisato che l'emulazione a 32 bit potrebbe in alcuni casi compromettere le prestazioni operative del software, pertanto se possibile è sempre consigliato utilizzare software sviluppati a 64 bit.

I driver a 32 bit relativi alle periferiche vengono anch'essi emulati nei sistemi operativi a 64 bit?
No, in questo caso è necessario installare driver specificatamente sviluppati a 64 bit e nel caso non siano disponibili, non si potrà in alcun modo utilizzare la periferica.

Tutti i processori sono a 64bit ?
No, per quanto riguarda i processori più recenti come i Core 2 Duo, Core 2 Quad, Core i3, Core i5 e Core i7 sono tutti a 64bit, mentre solo alcuni modelli dei vecchi Pentium 4 e Pentium D sono stati commercializzati in versioni a 64bit.


Come avrete modo di constatare anche nel vostro PC, la ragione dell’esistenza delle cartelle (x086 e 64bit) è perché coabitano due diverse architetture utilizzate per la produzione di processori per computer, di conseguenza ci sono due modi diversi di scrivere e leggere programmi e applicazioni.
Per ulteriori e maggiori informazioni sui sistemi a  32 e 64 bit potete leggere un paio di semplici articoli sul sito ilsoftware.it e su xiaomitoday.
      
In definitiva anche se possedete un computer monstre, i simulatori di volo quali P3D o FSX  potranno fornirvi prestazioni limitate a 32 bit, quindi più di quello che già vi offrono non possono dare, insomma come avere una Ferrari con un sistema di alimentazione di una 500.
Ritornando a P3D, credo i rumors hanno un fondamento di verità perchè ritengo che la LM (che ricordo è l'azienda è la stessa che costruisce l’F35) svilupperà di certo il simulatore, poichè è impensabile pagare tanti soldini a Microsoft per un codice sorgente obsoleto. Infatti con il software a 32 bit tutto quello che si poteva sviluppare è stato già fatto; FSX/P3D risultavano già in coma all’atto dell’acquisto del codice. Quindi urge dargli vita!

Con P3D a 64 bit si potranno implementare le prestazioni grafiche e la fluidità. Purtroppo gli addon  caricati nel nostro vecchio FSX/P3D non potranno essere utilizzati

Come tutte le cose c’è il rovescio della medaglia, perché tutti gli addon e le terze parti di programma costruite a 32 bit saranno incompatibili con il simulatore a 64 bit, anche se una delle più quotate software house come ORBX, per motivi di strategia di mercato e di segreto industriale connesso con P3D a 64 bit, pur non ammettendone la novità però non la smentisce, dando risalto alla prossima uscita della nuova versione di ORBX che forse sarà a 64 bit. Comunque dovremo aspettare un po' dopo l'uscita del nuovo P3D per poter scaricare addon a 64 bit, e non è detto che tutto sia free come ora.
Bisognerà vedere quale sarà a questo punto la strategia di mercato della Dovetail, la software house di FSX-SE. Ossia costruirà FSX a 64 bit? O comprerà il nuovo codice sorgente dalla LM? Oppure rimarrà con il vecchio FSX a 32 bit? Se dovesse adottare quest'ultima ipotesi sarebbe un suicidio
Per dovere di cronaca è bene fare presente che alcuni simulatori sono già a 64 bit. il più conosciuto di tutti è X-Plane 11 . Benchè detta versione sia migliorata in termini di scenari, è ancora distante dalla grafica di FSX, mentre rimane il migliore per le dinamiche e la realtà applicata al volo.
Flight Gear , l'ottimo simulatore open free, è disponibile per sistemi operativi a 32 e 64 bit. Il 1° Marzo è uscita la versione 2017.1.2, che contiene delle novità.




Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...