FSX: Vickers Wellington e North American B25

Ecco altri due leggende che hanno contribuito alla sconfitta delle forze dell'Asse. Si tratta di due bombardieri medi, rispettivamente il Vickers Wellington e il North American B 25.

Here are two other champions of freedom that contributed to the defeat of the Axis forces. These are two medium bombers, respectively Vickers Wellington and the North American B 25.

Il Vickers Wellington era un bombardiere bimotore inglese, realizzato sul finire degli anni trenta; largamente impiegato nel corso della seconda guerra mondiale, venne costruito in oltre 11 000 esemplari. Era caratterizzato dalla inusuale struttura geodetica, sviluppata dal celebre ingegnere ed inventore britannico Barnes Wallis, che garantiva al velivolo una eccezionale robustezza. Degno di essere ricordato è l'impiego di circa 600 Wellington nel raid avvenuto la notte del 30 maggio 1942 nei cieli di Colonia, primo della serie di incursioni dei mille bombardieri (The thousand bomber raid, nome in codice Operation Millennium).
L'impiego dei Wellington avvenne su tutti i fronti e con i reparti di molte delle forze alleate, comprese le forze aeree di Francia, Polonia e Cecoslovacchia ricostituite in appositi reparti della RAF. Nel 1944, durante la guerra civile greca, i Wellington vennero utilizzati dalla RAF durante il suo coinvolgimento nel conflitto e successivamente dati in consegna all'aeronautica militare greca.
Con il passare del tempo il Wellington venne affiancato e poi sostituito dai nuovi bombardieri pesanti (quadrimotore) che entravano in servizio nel Bomber Command (i vari Avro 683 Lancaster, Handley Page Halifax, Boeing B-17 Flying Fortress e Consolidated B-24 Liberator), ma rimase operativo fino alla fine del conflitto.
E' possibile scaricare il Wellington sia per la versione per FS9 sia per FSX da sito simviation o da qui.

Quello che rimane del cockpit del Wellington 






Il North American B-25 Mitchell era un bombardiere medio bimotore costruito dalla North American e impiegato principalmente dall'USAAF durante la Seconda guerra mondiale. È stato l'aereo con cui Jimmy Doolittle eseguì il suo famoso raid di bombardamento su Tokyo per dare un forte segnale al Giappone all'indomani dell'attacco a Pearl Harbor. Fu una vera impresa anche perché gli aerei decollarono dalla portaerei USS Hornet: era davvero impensabile partire con un aereo di quelle dimensioni da una pista così corta.
Furono costruiti un totale di circa 10.000 esemplari, comprese le versioni PBJ-1 per il pattugliamento navale e F-10 per la ricognizione. Fu impiegato in tutti i teatri operativi e fu utilizzato da diversi paesi, tra cui la Gran Bretagna (che ne ricevette più di 900), l'Australia, la Cina, i Paesi Bassi, e l'Unione Sovietica. È considerato come uno dei migliori bombardieri medi del conflitto. Il Mitchell operò su tutti i fronti del conflitto: da quello del Pacifico, in cui si rivelò un'arma fondamentale, a quello Europeo, dove, a partire dallo sbarco anglo-americano in Algeria e Marocco, sganciò complessivamente circa 84.980 tonnellate di bombe e abbatté 193 aerei nemici, compiendo circa 63.177 missioni.
E' possibile scaricare il B 25 sia per la versione per FS9 sia per FSX e sia per P3D v. 2 dal sito roychaffin o da qui.

Originale del cockpit del B 25


Cockpit del B 25 aggiornato con la moderna strumentazione





Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...