Simulatori di volo: cosa offre il mercato? - Flight simulators: What market?

Quali sono i simulatori  di volo presenti sul mercato? Spesse volte sento pormi questa domanda da persone che vogliono dedicarsi a questa piacevole attività, ma anche da simmer che desiderano un parere in merito. La seconda domanda poi è: qual è il migliore simulatore di volo?

What are the flight simulators on the market? Often I hear this question by people who do want to engage in this pleasant activity, but also to simmer who want an opinion. The second question then is: what is the best flight simulator?
Following some suggestions.

Qualche tempo fa ho già scritto in merito, ma ritorno volentieri sull’argomento anche nella considerazione che da quel mio post è passato del tempo e quindi è opportuno un aggiornamento.
In questo mio articolo  non voglio fare pubblicità ad alcuna software house, ma solo illustrare quali sono i prodotti per chi vuole iniziare la carriera di pilota di simulatore.

Lo scenario di mercato vede primeggiare sempre il vecchio FSX (unitamente alla precedente versione di FSX, la FS2004 o FS9). Dopo il fallimento di Flight  (che non era un simulatore ma un gioco e che doveva assumere la numerazione FSXI), la Dovetail, un’azienda di simulazione americana e la Lockheed Martin (sì proprio l'azienda aeronautica) , hanno acquistato i diritti da Microsoft (in pratica hanno acquistato il codice sorgente) rilasciando rispettivamente FSX Steam Edition e P3D (Prepare 3D). Il mercato offre poi sempre l’inossidabile X-plane con la versione 10 e Fligthgear un simulatore free molto valido. 
Ma vediamoli nel dettaglio.

FSX
Il vecchio FSX di Microsoft  a oggi rimane il simulatore più longevo (nel 2016 FSX compirà dieci anni, un’enormità per un software di simulazione soprattutto quando si parla di velocità e grafica) e il più venduto ed è rimasto nel cuore di molti simmer. Apparve nel 1993 (era molto semplice ma per i tempi sbalorditivo) e da lì in poi è stato un successo. Microsoft ha portato avanti lo sviluppo con FS 96, FS98, FS2000, FS 2002, FS 2004 (ribattezzato poi FS9 per questioni di marketing) e infine FSX (nel 2006). Nel 2011, a causa di errori di valutazione nonché di marketing (il fallimento di Flight è stato una mazzata per Microsoft), la casa di Redmond ha interrotto definitivamente qualsiasi attività di simulazione chiudendo definitivamente un’epoca. Oggi FSX non è più in commercio, ma su internet troverete di sicuro qualche sito dove scaricarlo.






FSX Steam Edition
Nel 2014 è stato immesso sul mercato FSX Steam Edition, ovvero una versione più aggiornata di FSX. Infatti dopo il fallimento di Fligt, Microsoft ha deciso di vendere i diritti di FSX a Dovetail Games, una software house esperta nel campo dei simulatori come Train Simulator. Partendo dal codice sorgente di FSX è nato FSX Steam edition, che ha una grafica leggermente migliorata rispetto a FSX e un’accelerazione hardware più veloce che rende la simulazione più fluida come ho scritto su un mio post. All’inizio aveva qualche problema di compatibilità con programmi e scenari addon per FSX, ma ora sembra che sia tutto risolto, come dice il forum. Se volete leggere di più o scaricare FSX Steam edition andate sul sito o cliccate qui. Il prodotto è acquistabile solo digitalmente a mezzo download e il costo si aggira sui 25 euro, ma Steam periodicamente lo mette in vendita in offerta speciale.



Lockheed Martin P3D
Qualche tempo fa ho scritto un post in merito. La famosa casa di costruzioni aeronautiche  si è buttata anch’essa nel business della simulazione di volo acquistando da Microsoft i diritti di FSX immettendo sul mercato Prepare 3D, un simulatore per certi versi simile a FSX (si basa sul codice sorgente di FSX). È preferibile usare gli addon specifici per P3D, anche se molte scenery e aerei costruiti per FSX girano anche con questo tipo di simulatore. P3D  (attualmente è stata rilasciata la versione 2.5) viene fornito in 5 versioni (alcuni a costi piuttosto esosi). Io consiglio la versione Academic a 59.95dollari, che è una via di mezzo per le esigenze del simmer medio. È disponibile solo in download e scaricabile dal sito P3D.



X-plane
È sempre stato l’acerrimo nemico di FSX. Il ritornello era (ed è) sempre lo stesso: è meglio FSX o X-plane? E la risposta è stata sempre identica: X-plane è più realistico intermini di simulazione di volo, FSX eccelle in grafica.  Il modello di volo di X-Plane si basa sulla cosiddetta "Blade Element Theory" cioè le superfici aerodinamiche del velivolo (semiali, superfici di coda, etc.) vengono suddivise in più parti, quindi viene calcolata la forza agente su ciascuna di esse, applicando un fluido. Grazie a questo X-Plane può essere utilizzato per prevedere le caratteristiche di volo di velivoli e quindi fornisce una realtà di volo vicina a quella reale, cosa che FSX e derivati (stesso codice sorgente) difficilmente possono fare. Per queste sue peculiarità molto tecniche è stato adottato da numerose scuole di volo quale simulatore. L’unica sua pecca è la grafica che non è paragonabile a FSX e derivati, anche se con l’ultima versione, la 10, le cose sono migliorate. Il costo di X-plane è di 60 dollari. Cliccate qui  per il collegamento al sito.




Flight gear
È un simulatore di volo free e si basa su un motore di simulazione chiamato SimGear. È utilizzato sia come applicazione per l'utente finale sia come ricerca in ambito accademico, per lo sviluppo ed il raggiungimento di soluzioni in ambito di simulazione di volo. Diciamo che il principio di volo  si avvicina più a X-Plane che a quello di FSX. Anche qui non bisogna pretendere troppo in termini di grafica, comunque rimane un valido simulatore, dispone di numerosi aerei e scenery che si possono scaricare dal sito Flight gear. Attualmente è stata rilasciata la versione 3.4.0.
Se volete scaricare flightgear gratis potete farlo dal sito http://www.flightgear.org/ 






In conclusione vi ho mostrato quali sono  simulatori di volo presenti sul mercato, tutti validi ognuno con la sua caratteristica, la sua peculiarità, i suoi difetti e i suoi costi. Non mi sento di indicarvi un prodotto anziché un altro, la scelta deve essere vostra, io vi ho solo illustrato (spero) le caratteristiche e i riferimenti in relazione alle vostre esigenze e su quanto intendete spendere. 
Un suggerimento: se volete avere una simulazione vicina alla realtà non usate i tasti del PC ma il volantino e la pedaliera anche se hanno dei costi piuttosto alti.

Per un po’ di tempo non leggerete altri articoli sul mio blog, impegni di lavoro mi portano lontano e mi impediscono di aggiornarlo (anche il contenuto della sidebar potrebbe risentirne), ma la cosa durerà non per molto (3 o 4 mesi).
Quindi a risentirci a presto. 

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...